Misteri

Ufo individuato nel Mar Baltico?

Stampa E-mail
09 Febbraio 2012

Il misterioso oggetto avvistato nella profondità del Mar Baltico


E' di qualche giorno fa la notizia che un'esplorazione con sonde avrebbe rilevato una forma circolare che potrebbe essere un UFO sui fondali del Mar Baltico.

L'esploratore svedese Peter Lindberg stava scandagliando i fondali del golfo di Bothnia, fra la Finlandia e la Svezia, alla ricerca di un vascello affondato più di un secolo fa, che trasportava champagne. Questo relitto si troverebbe sul fondale, a circa 92 metri, ma potete ben immaginare la sorpresa  di Lindberg quando, invece di una nave, il sonar ha rilevato qualcosa di molto più misterioso. Secondo l'équipe capitanata da Lindberg, questo oggetto potrebbe essere di origine extraterrestre.

Lindberg ha alle spalle anni di esperienza di uso dei sonar, poiché in passato ha riportato alla luce innumerevoli relitti e oggetti trovati sui fondali di diversi oceani e mari, ma questa è la prima volta che ritrova qualcosa di simile.


L’esploratore svedese Peter Lindberg

Al momento della scoperta, sei membri dell'equipaggio stavano dormendo, ma quando i loro compagni li hanno svegliati e si  sono precipitati allo schermo, nessuno di loro poteva credere ai suoi occhi.

Il governo ha immediatamente ribattuto che ciò che hanno visto non è certo un'astronave, ma semplicemente una formazione naturale, una bomba risalente alla seconda guerra mondiale oppure un campo di alghe.

Lindberg però ha divulgato alcune informazioni al pubblico, asserendo che l'oggetto è largo circa 60 metri e mostra con evidenza che un pezzo della coda è mancante, forse per via dell'impatto, e dietro di sé ha lasciato tracce, come di frenata, lunghe 485 metri.


L’équipe di Lindberg in esplorazione nel Mar Baltico

Secondo altre ipotesi, l'oggetto potrebbe essere una nave a forma circolare, o qualche esperimento russo andato male, o una formazione di rocce. Ma l'ipotesi dell'oggetto di origine extraterrestre è quella che affascina di più. Peter Lindberg ha anche ipotizzato che potrebbe essere un'antica Stonehenge sommersa.

Purtroppo Lindberg ha dovuto abbandonare ulteriori esplorazioni del fondale per mancanza di fondi, ma sta facendo del suo meglio per trovare risorse che gli consentano di continuare le ricerche su questa straordinaria scoperta. Uno dei problemi consiste nel fatto che, benché Lindberg abbia trovato le persone disposte a sponsorizzare il progetto, questi sponsor hanno paura che alla fine l’oggetto riveli di non essere altro che una formazione naturale, e quindi, nonostante il ritrovamento di un oggetto di origine extraterrestre potrebbe valere milioni di dollari, il rischio è troppo grande per investire soldi e tempo.

E’ assai probabile quindi che il progetto verrà abbandonato, oppure che questo oggetto scomparirà  discretamente. Sì, perché, diciamocelo francamente: ogni volta che vi sono state prove o testimoni di oggetti non identificati, sono stati messi sotto silenzio e non se ne è più sentito parlare.


 

Seguici su:

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su YouTube